Categorie

Avignone: Papi e Teatro

Non lontano dalla costa azzurra mediterranea si trova la cittadina di Avignone (Francia), ricca di monumenti storici e attrazioni, un pezzo di Provenza francese avvolto da un fascino indimenticabile. Solo soggiornando almeno una settimana, potrai vivere appieno il sapore locale e visitare la maggior parte dei luoghi dichiarati dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Non c'è da stupirsi che questa città abbia un posto d'onore nelle raccomandazioni della tua guida turistica personale locale.

Come arrivare ad Avignone? 

La soluzione più economica per andare da Parigi a Avignone è il bus. Il viaggio costerà 20€. Il tempo di percorrenza sarà di 10 ore.

Il treno è il modo più veloce per andare da Parigi a Avignone. I biglietti costano circa 75€. Il viaggio durerà 2 ore e 40 minuti. La città si trova sulla linea francese del treno ad alta velocità TGV che collega Parigi e Marsiglia . EuroStar funziona una volta alla settimana, collegando Londra St. Pancras International con Avignone (in partenza ogni domenica d'estate). Non dimenticare che ci sono 2 stazioni ferroviarie ad Avignone: nel centro della città, la stazione Avignon-Centre serve solo treni regionali TER . E i treni TGV ad alta velocità si fermano alla nuova stazione Avignon-TGV, a 2 km dalla città.

Tempo di percorrenza in treno per Avignone da varie città d'Europa:

Parigi – 3 o 4 ore

Nîmes – 30 minuti

Marsiglia - circa 2 ore e 30 minuti con il treno ad alta velocità TGV

Lione - 3 ore sul regionale e 1 ora sul TGV

Nizza - 3 ore in TGV

Londra (treni EuroStar) - 6 ore

Puoi spostarti da una stazione all'altra ogni 30 minuti con il treno regionale (5 minuti, 1,70€). C'è anche un bus navetta tra queste due stazioni, il viaggio dura 4 minuti. Il biglietto costa € 1,30. L'ultima tappa di questo percorso è presso l'edificio dell'ufficio postale nel centro. I treni si fermano alla stazione TGV da Parigi, Lille, Nantes, Rouen, Montpellier, Ginevra, Bruxelles, Lione, Tolosa e Strasburgo.

Se decidi di guidare e ammirare gli splendidi paesaggi francesi, tieni presente che la distanza da Parigi ad Avignone è di 691 chilometri. Il tempo di percorrenza è di circa 9 ore se non vengono effettuate soste.

Cosa vedere ad Avignone prima di tutto?

Il primo posto nell'elenco delle attrazioni consigliate per le escursioni è giustamente occupato dal più grande monumento al mondo di architettura gotica: il Palazzo dei Papi. Una vera e propria distesa per un fotografo professionista, oltre che per un vero amante dell'antichità, perché tra le mura del palazzo si nascondono più di venti sale, che portano le impronte dei secoli grigi. Assicurati di controllare la Heart Room, la sala delle udienze e passeggiare per la piazza della parata. In alcune aree del palazzo si tengono presentazioni multimediali, ed è possibile utilizzare un'audioguida che offre servizio in almeno 10 lingue. Ma ovviamente un'escursione individuale con una guida turistica privata locale sarà più istruttiva, emozionante ed energica!

I PAPI

A seguito di un conflitto con il re francese e del crollo pratico dello stato pontificio in quella che oggi è l'Italia, i papi si trasferirono ad Avignone nel 1307. E nel XIV secolo, la loro sistemazione nella nuova città, acquistata da uno dei papi come sua proprietà, iniziò con la ricostruzione dell'antico palazzo vescovile. Il palazzo papale di Avignone è stato costruito nella periferia nord della città su una collina rocciosa con vista mozzafiato sul fiume Rodano. L'edificio è stato concepito in due parti - il Vecchio e il Nuovo Palazzo dalle dimensioni gigantesche per quei tempi - 10.000 metri quadrati. Quasi tutte le entrate del tesoro papale andarono alla costruzione di questa grandiosa struttura.

Si decise di distruggere il vecchio palazzo episcopale e costruire un edificio più alto e grandioso con un monastero, possenti mura e torri sulle fondamenta. La struttura fu più volte ricostruita e ampliata in tempi successivi, e ricoperta di edifici vicini. Nacque così un nuovo edificio: il Palazzo Nuovo con una cappella per il culto direttamente con la partecipazione del papa. Nel tempo, al Palazzo sono apparse altre due torri e un cortile interno (il cosiddetto Cortile Papale di Parata), come se fosse stato chiuso da rimaneggiamenti di nuova costruzione. L'interno dei palazzi era riccamente decorato con affreschi, arazzi, dipinti, sculture e soffitti in legno pregiato.

Ma nel 1377 i papi lasciarono Avignone, scomparvero e tornarono a Roma, in Italia, e questo fu l'inizio di una scissione tra i papi, durante la quale gli antipapi (non entreremo qui nei nomi esatti e nei titoli, la guida te ne parlerà dettagliatamente se lo desideri perché lo ricorda a memoria) tenne come residenza il Palazzo di Avignone fino al 1408. Ma anche dopo la loro umiliante deposizione, la progenie degli antipapi - il palazzo - rimase per molti anni nelle mani dei loro alleati, che si difesero sotto assedio nella fortezza. E solo nel 1433 il palazzo tornò nuovamente in possesso del Papa a Roma.

Il turbolento destino del famigerato palazzo non finì qui, e nel 1789, durante la Rivoluzione francese, il palazzo fu catturato e saccheggiato dai nuovi ribelli, e nel 1791 divenne il centro degli omicidi di massa degli oppositori della rivoluzione. Sotto l'imperatore Napoleone, numerose sale del palazzo furono utilizzate come caserme per i militari e prigioni per i criminali. Inoltre il palazzo attendeva l'unico declino, i suoi interni, fatti di legni pregiati, furono barbaramente smantellati per la costruzione delle scuderie cittadine, e gli affreschi furono volgarmente imbrattati.

Ora il palazzo ospita un museo nazionale e le sue sale acusticamente impeccabili ospitano il festival teatrale internazionale estivo ad Avignone, che attira sia attori di strada che venerabili maestri. Ma parleremo più avanti del festival.

Dopo aver visitato il Palazzo dei Papi, fate un giro della Cattedrale di Nostra Signora di Avignone, la cui costruzione gli storici attribuiscono al XII secolo. In cima al campanile della cattedrale si trova una statua dorata della Vergine Maria che, secondo i credenti degli abitanti, protegge la città. E nel Palazzo Piccolo, situato non lontano dalla cattedrale, è possibile visitare il museo d'arte, le mostre ei dipinti in esso esposti sono degni di ogni ammirazione.

Una visita al Pont Saint-Benezet, situato sul fiume Rodano, può essere programmata il giorno dopo il giro dei palazzi. La lunghezza originaria del ponte era di 900 metri. Il suo progetto seguiva l'architettura dell'antica Roma: il ponte era costituito da circa 20 arcate in pietra lunghe 20-25 metri ciascuna, poggianti su basamenti in granito. Il suo livello era superiore al livello delle strade cittadine che lo circondavano. La larghezza del ponte era di circa 4,90 metri. Un tempo, alla sua estremità fu costruita una torre difensiva dal lato della città e del palazzo.

Sfortunatamente, questo monumento architettonico del XII secolo subì gravi alluvioni, a volte alte fino a 5 metri, che distrussero i suoi magnifici archi in pietra, i primi 3 nel 1602, poi altri 3 nel 1633, e alla fine dell'inverno del 1670, quando una forte alluvione fu accompagnata anche da una forte deriva di ghiaccio, che demolì tutte le campate fino a quel momento sopravvissute, e ora appare agli ospiti della città come in una forma incompiuta, sono rimaste 4 campate del ponte dall'ex struttura lunga, adiacente alla riva sinistra (occidentale) del Rodano dalla città di Avignone. Tuttavia, offre una magnifica vista sui dintorni e sulla cappella in cui è sepolto San Bernese, ma per questo bisogna scendere sotto il livello del ponte di 4 metri.

Assicurati di fare un tour privato del Museo Archeologico di Calve, che espone i manufatti più interessanti dell'antichità. Qui puoi vedere sculture antiche e dipinti di artisti medievali e accedere a una delle mostre che si tengono qui tutto l'anno su base permanente e temporanea. Usa i servizi di una guida turistica privata ad Avignone e imparerai molto sulle attività e le mostre.

Da non perdere l'Espri Rekiyan Museum of Natural Sciences, anch'esso parte della Calvet Foundation. Qui si tiene la Notte dei musei, durante la quale il curatore e gestore della collezione diventerà la tua guida turistica personale e parlerà della collezione e dei suoi reperti. Scoprirai che qui sono stati raccolti enormi materiali di biologia, geologia, zoologia e botanica.

Una giornata a parte merita una visita alle mura cittadine di Avignone, che circondano la città e si estendono per oltre 4.000 metri. Questo è un importante monumento storico e una pietra miliare nella vita della città. Queste mura furono costruite dai Papi nel XIV secolo e conservano ancora 39 torri e diverse grandi porte cittadine.

Nel centro della città, vedrai la Chiesa di San Pedro, che domina la piazza, anch'essa a lui intitolata. Sfortunatamente, puoi entrare solo durante il servizio. Tuttavia, le splendide finiture e le enormi porte massicce creano uno spettacolo davvero maestoso e non ti lasceranno indifferente.

Ci sono diverse caffetterie e bar sulla piazza con l'orologio, dove, circondati da musica e cucina meravigliosa, puoi trascorrere una o due serate godendoti la tranquilla vita notturna di Avignone.

I calissons sono autentici dolci francesi costituiti da una pasta gialla liscia di meloni canditi, arance e mandorle tritate culminate con un sottile strato di glassa reale. Sono simili al marzapane, ma con un sapore di frutta più intenso. Dovrebbero essere solo a forma di mandorla e di solito sono lunghi circa cinque centimetri (due pollici). I calissons sono tradizionalmente associati alla regione della Provenza, in Francia, e sono abitualmente dati in Provenza dopo la messa di mezzanotte alla vigilia di Natale.

Mentre continui ad esplorare i quartieri storici della città, segui le indicazioni delle lavanderie a secco, che, come una guida, ti indicheranno la direzione delle vie principali e ti condurranno a un ruscello con vecchie ruote di mulino che servivano anche per attingere acqua . Lungo la strada, non vedrai luoghi speciali, ma godrai della vista di edifici medievali, alimentati dall'alone dell'antichità romantica.

Il teatro

È importante sapere che durante il periodo estivo, solitamente dal 6 al 24 luglio, nella città di Avignone (Francia) viene organizzato il Festival Internazionale del Teatro, e il viaggio fatto in questo periodo sarà sicuramente ricordato da te per molto tempo , grazie ai tanti incantevoli spettacoli e coloratissimi eventi. Infatti, a luglio, ogni strada e ogni casa di Avignone si trasforma, tutto respira arte e creatività. Decine di spettacoli teatrali si tengono in luoghi diversi, a volte del tutto inaspettati, come cappelle, palazzi, piazze, cortili e parchi. Vengono organizzate conferenze e letture pubbliche di poesie e classici.

Per la stagione 2022-2023, il festival ha i seguenti piani:

  • per presentare 50 spettacoli da tutto il mondo
  • in 20 sedi in città e dintorni
  • vendere 110.000 biglietti
  • accogliere e intrattenere tra i 30.000 e i 40.000 spettatori, di cui il 38% residenti nella regione, circa il 40% cittadini francesi e l'11% stranieri
  • accreditare 600 giornalisti
  • stampare 60.000 programmi di festival
  • raccogliere il budget della stagione dei festival 22-23 di circa 20 milioni di euro e circa il 30% solo dalla vendita dei biglietti
  • portare un contributo colossale all'economia della regione e dell'intero sud della Francia creando un numero enorme di posti di lavoro e attirando un gran numero di turisti nella regione!

Anche i fan dei tour gastronomici in Francia troveranno molte cose interessanti per se stessi. Al mercato locale è possibile degustare la frutta e la verdura qui coltivate, nonché acquistare formaggi, vini, pesce e carne essiccata. Il mercato è aperto tutta la settimana tranne il lunedì. E nei ristoranti locali, puoi gustare fantastici piatti della cucina provenzale, per i quali sono famosi i maestri culinari locali.

E le guide turistiche private noleggiate in anticipo sul nostro sito web ti aiuteranno a non perderti in questo magnifico Medioevo avignonese perché parlano la lingua che preferisci e conoscono tutti i dettagli dell'organizzazione di un tour che va indietro nei secoli!

 

Leggi il nostro precedente articolo  7 migliori attrazioni del Cairo

Leggi il nostro prossimo articolo Tour fotografico al Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii

Commenti (0)
You
Please, login or register to leave a comment
Email sbagliata
Password errata
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Nome errato!
Cognome errato!
Email errata
Password errata!
You have to accept the terms of use!
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Email errata
You have to accept the terms of use!
hai perso la tua password? Inserisci la tua e-mail. Riceverai un link per creare una nuova password! (Controllare la casella SPAM nel caso...)
Messaggio di errore qui!
CAPTCHA non valido!
chiudere