Categorie

Tesori della dinastia degli Asburgo. La Corona Imperiale

Stiamo iniziando una serie di articoli dal titolo generale "Tesori della dinastia degli Asburgo" raccolti nel famoso Palazzo Hofburg di Vienna, in Austria. Questo museo ha un gran numero di reperti, quindi sarà necessario l'accompagnamento di una guida turistica privata locale È un conoscitore della storia che vive in questa bellissima città e conosce l'intera cronologia degli Asburgo nei minimi dettagli, che saprà raccontarti in modo emozionante e dettagliato del loro patrimonio e di quei personaggi storici che lo hanno utilizzato!

Corona del Sacro Romano Impero

Quindi, oggi la nostra guida turistica personale ti parlerà della famosa Corona del Sacro Romano Impero - la reliquia principale del museo, e allo stesso tempo ci parlerà dell'impero stesso, del suo personaggio principale - Carlo Magno, e faremo un guarda più da vicino questo oggetto unico e prezioso!

Corona del Sacro Romano Imperatore 

La corona era richiesta principalmente per le cerimonie di intronizzazione reale. Questo titolo è stato dato ai monarchi romani e agli imperatori eletti di loro scelta. La corona come opera d'arte orafa fu creata tra la fine del X secolo e l'inizio del XII secolo. A differenza di molti diademi, è ottagonale anziché rotondo e ha otto foglie incernierate. La croce è fissata sulla foglia anteriore della corona e l'arco la collega al lato posteriore della corona. Oggi la corona è esposta al Tesoro Imperiale del Palazzo Hofburg di Vienna, in Austria.

La corona nel Kunsthistorisches Museum Vienna, Austria

Fatti dell'entità
Titolo dell'entità                    Corona Imperiale
DATAZIONE                                 fine del X secolo; rimaneggiamenti nell'XI secolo
MATERIALI                                                          Oro, smalto, pietre preziose, perle
              TECNOLOGIA                                                       Smalto cellulare                 
DIMENSIONI                                       Frontalino: 14,9 cm × 11,2 cm
                                                                       Croce: 9,9 cm
                                        Diametro: 28,6 cm
ISCRIZIONE

Tavole:  "REX DAVID"; "HONOR REGIS IVDICIVM DILIGIT"; "REX SALOMON"; "TIME DOMINVM ET RECEDE A MALO"; "PER ME REGES REGNANT"; "ISAIAS PROPHETA EZECHIAS REX"; "ECCE ADICIAM SVPER DIES TVOS XV ANNOS"; "IHC NAZARENVS REX IVDEORVM";  appendiabiti:  "CHVONRADVS DEI GRATIA ROMANORV(M) IMPERATOR AVG(VSTVS)"

L'Hofburg è l'ex principale palazzo imperiale della dinastia degli Asburgo

Il Palazzo Hofburg (che letteralmente significa "Palazzo Imperiale" in tedesco) è un ex castello imperiale nel centro di Vienna, in Austria. Fu costruito nel XIII secolo, come residenza monarchica degli Asburgo, considerati gli eredi del Sacro Romano Impero, e fu utilizzato come palazzo del sovrano austro-ungarico fino al 1918.

La scala principale dell'ala Neue Burg nel Palazzo Hofburg

Il castello è stato il centro politico e la sede degli Asburgo per 640 anni ed è anche conosciuto come Palazzo Hofburg. Il castello di Schönbrunn era la residenza estiva, ma l'Hofburg era utilizzato per l'occupazione imperiale in inverno. 

RITRATTO IDEALE DELL'IMPERATORE CARLO MAGNO (747-814) fine XVI o inizio XVII secolo, Copia da: Albrecht Dürer

e la Corona del Sacro Romano Impero

È un palazzo che ospitò i successivi imperatori asburgici d'Austria e i suoi vasti terreni sono costituiti dal Vecchio Palazzo Reale, dal Nuovo Palazzo Reale, dalla Biblioteca Nazionale Austriaca, dalla Chiesa degli Agostiniani, dal Museo Albertina, dal Giardino Reale, dalla Scuola di Equitazione, e il Palazzo Svizzero. 

L'Impero Romano 

Gli archivi mostrano che l'Hofburg fu costruito nel XIII secolo (circa 1275) come castello per il cancelliere d'Austria, il duca Ottokar II d'Austria. Dopo che l'imperatore Rodolfo I (Asburgo) sconfisse Ottocaro II, Hofburg divenne la residenza e il castello imperiale degli Asburgo. Successivamente è stato ampliato e ricostruito ed è aperto oggi. Successivamente fu utilizzato come Palazzo Imperiale dell'Impero Austro-Ungarico. 

Berlino, mosaico di Ottone I del 1903 nella stazione della metropolitana Richard-Wagner-Platz,

originariamente nell'hotel "Bayernhof" (Potsdamer Straße), realizzato nel 1975

Il Sacro Romano Impero era uno "stato tedesco" un tempo governato da un imperatore noto come il "Re di Germania". Era uno stato multinazionale, che occupava principalmente il territorio della Germania moderna, dell'Austria, della Repubblica Ceca e dell'Italia settentrionale. 

Mappa dettagliata dei territori che facevano parte del Sacro Romano Impero nel X secolo

Fu fondato nell'VIII secolo e durò fino all'inizio del XIX secolo. Dal 1034, il Sacro Romano Impero era composto da tre regni: Germania, Italia e Borgogna. Inizialmente era uno stato, ma dal XIV secolo cessò di funzionare come stato e i territori non germanici sotto il suo controllo furono successivamente persi. Il Trattato di Vestfalia del XVII secolo lasciò il Sacro Romano Impero solo di nome, mentre oltre 300 regni, principati, città imperiali libere, terre ecclesiastiche, principati, contee e altri piccoli principati all'interno dell'impero rimasero effettivamente indipendenti. Solo gli Asburgo, che avevano il monopolio del trono imperiale e avevano sede nel Granducato d'Austria, erano considerati un impero. 

Nel 1806 Napoleone Bonaparte liquidò il Sacro Romano Impero e il trono imperiale fu trasferito all'Impero austriaco. I territori controllati dal Regno di Prussia si separarono dall'impero e tutti gli altri stati minori furono trasferiti sotto gli auspici della Confederazione del Reno. 

Il 15 marzo 1938 Adolf Hitler proclamò dal balcone del Nuovo Castello di Hofburg sulla Piazza degli Eroi l '"Anschluss" dell'Austria nel Terzo Reich nazista

Dal 1278 al 1918, l'Hofburg fu la sede e il centro del potere degli Asburgo, e personaggi storici nati nell'Hofburg includono Maria Antonietta d'Austria e Maria Leopoldina. Si dice che abbia 2.600 stanze, un'architettura straordinaria, 20 acri di terra e un enorme giardino. 

Nel 1938, Adolf Hitler annunciò l'annessione dell'Austria sulla terrazza del Palazzo Nuovo. Dal 1945 è un edificio complesso con la residenza del Presidente dell'Austria, una chiesa, un museo e una biblioteca. Oggi il vasto complesso ospita la Biblioteca Nazionale Austriaca, la Scuola di Equitazione Spagnola, la residenza ufficiale del Presidente dell'Austria, il Museo Nazionale Austriaco e i locali adibiti al Congresso di Vienna, dove soggiornarono membri della famiglia degli Asburgo, la collezione di gioielli sacri e opere d'arte raccolte dalla casata in quasi sette secoli di dominazioni e conquiste.

La Corona 

La Corona Imperiale del Sacro Romano Impero (tedesco: Reichskrone) è una corona ad arco di forma ottagonale,

fu utilizzata per la cerimonia di incoronazione degli Imperatori del Sacro Romano Impero dal X secolo fino al XIX secolo

Si ritiene che la corona imperiale sia stata abilmente creata per Ottone I. Pertanto, si può presumere che sia stata realizzata alla fine del IX o all'inizio del XII secolo. Il primo riconoscimento dell'uso di questa corona risale al XII secolo. 

La maggior parte degli imperatori romani furono incoronati con questo diadema. Insieme alla Croce Imperiale, alla Spada Imperiale e alla Lancia Sacra, la Corona è la parte più significativa delle Regalie Imperiali, l'emblema dell'Imperatore del Sacro Impero.

La Regalia Imperiali 

Le insegne imperiali sono le raffinatezze del Sacro Romano Impero, costituite dalla corona imperiale, il globo imperiale,

o scettro imperiale, la lancia sacra e la spada imperiale. Oggi sono conservati presso il Tesoro Imperiale nel palazzo Hofburg di Vienna, in Austria

I gioielli imperiali sulla corona del Sacro Romano Impero sono simboli della sua sovranità. La Regalia include vari tesori, ma i più importanti sono la Corona Imperiale, la Lancia Sacra e la Spada Imperiale. Oggi è conservato presso il Centro di stoccaggio della corte imperiale presso l'Hofburg di Vienna, in Austria. Gli Asburgo sono l'unica monarchia coronata europea completamente conservata dal Medioevo. La maggior parte delle altre monarchie sono sorte dopo il Medioevo, quindi non esistevano nemmeno durante il periodo di Carlo Magno. Fatta eccezione per la corona, tutte le altre insegne - lo scettro, il mantello, la spada imperiale e la Bibbia sono monumenti del modello di Norimberga

RITRATTO IDEALE DELL'IMPERATORE CARLO MAGNO (747-814)

fine XVI o inizio XVII secolo, Copia da: Albrecht Dürer

Durante l'incoronazione, questi ornamenti furono presentati solennemente al nuovo imperatore del Sacro Romano Impero con uno scettro e un globo imperiale. Gli onori reali imperiali furono mantenuti in Boemia dal 1349 al 1421 e il castello di Karlštejn fu costruito per salvaguardarli. Tra il 1424 e il 1796 furono tutti detenuti nella città tedesca di Norimberga in Franconia (l'odierna Germania) e furono autorizzati a uscire dalla città solo per una cerimonia, l'incoronazione. La corona e altre insegne sono ora in mostra al Palazzo Hofburg di Vienna, in Austria.

Repliche della Corona Imperiale dai musei di Francoforte e Norimberga. Vedi una differenza drammatica?

Una copia simile della corona si trova ad Aquisgrana, in Germania, a Groningen, l'ex palazzo di Carlo Magno, e l'attuale municipio. C'è anche una copia della corona e delle insegne nel Museo storico di Francoforte. Questo perché la maggior parte degli imperatori successivi furono incoronati nella cattedrale (Kaiserdom) della città fortificata di Trifles nel Palatinato Elettorale, che un tempo era la residenza reale degli imperatori dell'Impero Romano. L'ultima copia autorizzata è conservata nel castello di Karlštejn nella Repubblica Ceca, insieme a un duplicato della Santa Corona di Venceslao. Alcuni resti della corona sono di qualità davvero terribile e non possono essere paragonati all'originale.

L'oro a 22 carati della Corona Imperiale conferisce alla corona un colore "burroso" ed è ricca di perle e pietre preziose rare

La corona imperiale romana è una rara corona non rotonda. Si pensa che il suo design ricordi deliberatamente la corona imperiale bizantina. Consiste di 2 fasce di ferro dorato che tengono unita la corona e le conferiscono una formazione ottagonale. Quando questi pezzi di ferro sono stati annidati è sconosciuto. Prima di aggiungere i cerchi, le placche erano collegate con lunghi uncini d'oro, che rendevano possibile, se necessario, isolare le placche e gli archi per facilitarne il movimento. 

La Corona Imperiale è adornata con 144 pietre preziose e semipreziose rare levigate

(zaffiri, ametiste e smeraldi) e altrettante perle.

Ogni foglia della corona è realizzata con oro 22 carati ad alta caratura. Intarsiati con grandi perle e ciottoli preziosi, aggiungono lusso alla decorazione romana. Poiché la tecnologia di taglio della pietra non era ancora nota a quel tempo, ogni pietra veniva levigata fino a ottenere una forma rotonda. Questo particolare modo è un antico metodo romano e tali pietre sono prodotte ancora oggi.

Perline e pietre venivano inserite in fori nel metallo e fissate con sottili elementi di fissaggio. Di conseguenza, quando un raggio di luce cadeva su questi gioielli, sembravano brillare dall'interno. Oltre a questi gioielli, la corona è adornata con 144 pietre preziose e semipreziose (come zaffiri pregiati, ametiste e smeraldi), pietre blu e verdi, degne di un imperatore nella tradizione romana orientale, e la stessa quantità di perle più pure. Lo stesso tipo di ornamento è stato utilizzato durante questo periodo su molti tipi di oggetti di valore, in particolare croci processionali o d'altare, monumenti, gioielli o crocifissi e copertine di libri. Questo stile è stato utilizzato anche per oggetti di valore. 

Immagini bibliche sulla Corona 

Quattro formelle sono realizzate in stile tardo bizantino con pittoresche figure bibliche e ambientazioni e memorandum in smalto cloisonné. Ogni piatto raffigura una storia dell'Antico Testamento. Ognuna delle foglie lavorate è adornata con perle e zaffiri blu incastonati in rilievo. Sul dritto di destra, Gesù Sua Maestà è raffigurato tra putti sotto un promemoria in smalto rosso. [Io] dichiaro che "il re regna" (Proverbi 8:15).

Dietro a destra, il profeta Isaia sta parlando con il re Ezechia, che è in posa sul letto. Isaia mostra un rotolo: «Ecco, io aggiungerò 15 anni alla tua vita» (2 Re 20,6).

Sopra Isaia ed Ezechia, il memorandum ISAIAS P[ro] PHETA EZECHIAS REX "Profeta Isaia-Re Ezechia" realizzato in smalto rosso. Dritto a sinistra Re Salomone, memorandum in smalto rosso REX SALOMON "Re Salomone" con un cartiglio con la scritta "Temi il Signore e fuggi il male" (Proverbi 3:7).

Sul pannello posteriore sinistro c'è un papiro inscritto in lingua antica "I re della gloria si rallegrano per amministrare la giustizia" (Salmo 99: 4) e REX DAVID "Re David" nello stesso smalto rosso sottostante. Rappresenta il re Davide.

I restanti quattro pannelli, chiamati “Stenplatter”, hanno dimensioni variabili e sono decorati solo con perle e pietre preziose. Le 12 pietre davanti e dietro potrebbero essere le 12 pietre del pettorale del pastore ebreo (cfr Esodo 39,9-14) e le 12 fondamenta della Nuova Gerusalemme rivelate da Giovanni Battista (cfr Ap 21,19). . 21). Е questo è un grande opale bianco con contenuto di vino. Simboleggiando il fuoco scarlatto, o un granato rosso molto brillante, la zirconia è l'argomento di molte storie mitiche nel Medioevo. Alberto Magno, noto pensatore e teologo del Medioevo, citato nelle sue memorie nel 1250: 

Non si sa come, da chi e perché questo singolare opale sia stato ritirato dalla corona imperiale, ma l'ultimo riconoscimento di questo opale è nei documenti di Carlo IV nel 1350. La gemma brilla potentemente e si dice che una volta brillasse anche di notte, ma non ai nostri tempi, ma si dice che preservi l'onore dell'impero.

La pietra più importante della piastra frontale è uno zaffiro triangolare che sostituisce un ciottolo prominente,

ora perduto, noto come Waise (che significa "Orfano", a causa della sua unicità)

Le placche anteriore e posteriore della corolla hanno un unico arco chiamato rocaille. Sul lato sinistro dell'arco del campanile c'è l'iscrizione CHUONRADUS DEI GRATIA "KONRAD, PER GRAZIA DI DIO", e sul lato destro ROMANORU (M) IMPERATOR AUG (USTUS) (imperatore(i) romano(i) Augusto).

Davanti all'arco e sopra le facciate si erge la preziosa croce in pietra di Enrico II. Sia la croce che l'angolo furono aggiunti durante il regno di Corrado. 

Sopra la foglia anteriore e davanti all'arco c'è una croce ingioiellata con un'incisione del Cristo crocifisso sul retro

Le piastre su ciascun lato di questo lussuoso gioiello avevano tre fori di piccolo diametro e gioielli pendenti chiamati medaglioni, simili alla corona di Santo Stefano d'Ungheria. 

Il cappello di velluto rosso all'interno dell'attuale corona è stato creato nel XVII secolo. La corona imperiale originaria aveva la forma di un copricapo bizantino sporgente su entrambi i lati come un ricamo, con archi che premevano sul centro del berretto interno ora piegato.

Il piolo episcopale dell'XI secolo sporgeva di lino su entrambi i lati. Si potrebbe avere l'impressione che una corona imperiale sia una prima forma del mitra diadema, detenuta dal Sacro Romano Impero come unico diritto della famiglia imperiale.  

La moneta 

La corona imperiale ispirò anche la corona araldica adottata nel 1871 per l'imperatore tedesco e il suo stemma imperiale. La Corona del Sacro Romano Impero è apparsa sulla moneta commemorativa austriaca da € 100, coniata nel 2008, che oggi ha un valore di mercato di € 860.

Ora questa preziosa e rara moneta è il sogno di ogni numismatico!

Su di essa, sul lato anteriore, è raffigurata la corona del Sacro Romano Impero, e sul lato posteriore della moneta è coniata l'incoronazione dell'imperatore Ottone I sullo sfondo dell'antica Basilica di San Pietro a Roma, dove questo ebbe luogo l'incoronazione. 

Amen!

In altri articoli parleremo del resto delle insegne imperiali, così come di altri tesori asburgici custoditi nel Palazzo Hofburg di Vienna, in Austria!

Leggi il nostro precedente articolo Carcassonne - una città fortificata in Francia
Leggi il nostro prossimo articolo Tokyo - la città della perfezione!

 

Commenti (0)
You
Please, login or register to leave a comment
Email sbagliata
Password errata
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Nome errato!
Cognome errato!
Email errata
Password errata!
You have to accept the terms of use!
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Email errata
You have to accept the terms of use!
hai perso la tua password? Inserisci la tua e-mail. Riceverai un link per creare una nuova password! (Controllare la casella SPAM nel caso...)
Messaggio di errore qui!
CAPTCHA non valido!
chiudere