Categorie

METEORA - monasteri medievali sotto il cielo (parte I)

Non c'è niente sul pianeta più affascinante, insolito, così difficile da raggiungere e allo stesso tempo così attraente, creato a costo di colossali sforzi umani e intriso di fede nella purezza, in Dio e nel paradiso .... Questi edifici sorsero in alto sulle rocce e quasi raggiunsero il cielo, e sono chiamati - Santi monasteri cristiani a Meteora, di importanza inferiore solo al sacro Monte Athos! 

Athos è una montagna molto alta proprio accanto alla riva. Durante l'estate il caldo, l'evaporazione e l'aria fredda creano una nuvola intorno alla sommità, ma i credenti considerano questo fenomeno un segno visibile della protezione della Madre di Dio

POSIZIONE

Il complesso di Meteora si trova nella regione della pianura della Tessaglia, nella prefettura di Trikala, nella provincia di Kalambaka, in Grecia, sulle pendici orientali dei monti Pindo. Tutti i monasteri si trovano sui ripidi pendii meridionali delle montagne di Andikhasia , a nord dell'autostrada E87 tra i villaggi di Ioannina e Larissa, nel corso superiore della valle del fiume Pineios, 1-2 km a nord del villaggio Kalambaka e 25 km a nord-nord-ovest di Trikala. L'area in cui si trovano i monasteri è di circa 2-3 km da sud-est a nord-ovest e 1,5 km nel punto più largo (compreso il villaggio di Kastraki), che è di circa 375 ettari.

GEOLOGIA

I monasteri sono costruiti su picchi rocciosi chiamati Meteora, di origine deltaica, costituiti da arenaria bruna e altri frammenti rocciosi, che si ergono per oltre 400 m sulla pianura della Tessaglia. Le loro analisi chimiche e le prove geologiche suggeriscono che le vette si siano formate circa 60 milioni di anni fa durante il periodo terziario, sorgendo dalla foce di un fiume e subendo ulteriori trasformazioni a causa di numerosi terremoti ed erosioni.

Il paesaggio comprende foreste fluviali di Platanus orientalis e specie come l'endemica Centaura lactiflora (che si trova vicino al villaggio di Koniskos) e Centaurea kalambakensi. L'area protetta più vicina è la Foresta Estetica di Trikala (28 ha), istituita nel 1979, coltivata a Pinus halepensis e Cupressus sempervirens. La copertura vegetale raggiungibile è illustrata come sopramediterranea, con una copertura ravvicinata di Quercus e Ostrya e foresta di Fagus oltre i 700 m.

Il gruppo Meteora è composto da 24 monasteri separati, ma solo 6 di essi sono aperti ai turisti. E, naturalmente, l'organizzazione di questo viaggio piuttosto complicato sarebbe meglio ordinare da una guida privata locale in Grecia, che farà un percorso conveniente, conosce il programma e le strade e milioni di altri segreti nascosti ai visitatori abituali!

Ecco 6 monasteri aperti:

  • Monastero di Gran Meteora (Monastero della Trasfigurazione)
  • Monastero di San Roussanou 
  • Monastero di San Varlaam
  • Monastero di San Nicola Anapausas (Monastero Agios Nikolaos)
  • Monastero di Santo Stefano (Monastero Agios Stefanos)
  • Monastero della Santissima Trinità (Monastero Aghia Triada)


Sono costruiti direttamente sulla superficie delle rocce senza fondamenta in quanto tali. L'accesso ai monasteri era inizialmente (e in alcuni luoghi ancora) difficile. La vita religiosa iniziata negli eremi può essere delineata intorno al 1000 dC, con la prima comunità monastica che nasce nel XIV secolo e raggiunge il suo apice nei secoli XV-XVI. Nel XVII secolo, i residenti asceti si erano ridotti a un terzo della loro dimensione autentica. Durante la seconda guerra mondiale, il sito fu attaccato dai tedeschi e molti gioielli d'arte furono rubati.

PRESERVAZIONE

Dal 1972 i monasteri sono stati riparati e i lavori di conservazione vengono eseguiti ogni anno da specialisti, inclusi archeologi. Il lavoro di conservazione utilizza una varietà di tecniche, inclusa la ricerca chimica di pigmenti e cemento. I monasteri si trovano in un'area all'interno della quale sono vietati o limitati vari tipi di lavori edilizi.

Rocce di varie forme e dimensioni che compongono il complesso di Meteora circondano la cittadina di Kastraki, il suo titolo deriva dalla parola kastro, ovvero "castello bizantino", oggi in rovina

I principali pericoli per gli oggetti sono sia naturali che antropici. Il primo contiene la possibilità di crack da terremoto; i tremori si verificano qui spesso, ma, fortunatamente, non di alta intensità. Questi ultimi includono i problemi atmosferici causati da aeroplani a bassa quota e il disboscamento incontrollato delle foreste di sicomori nelle valli. A causa dell'eccessivo disturbo e dei cambiamenti nelle pratiche agricole, gli avvoltoi richiedono l'accesso a zone di alimentazione artificiali sicure. Essendo pilastri di roccia così enormi e inaspettati, le frane sono una minaccia costante per pellegrini e turisti Meteora.

CONFRONTO CON ALTRE AREE

Le caratteristiche naturali di questo luogo sono i grandi e pittoreschi pilastri di arenaria che formano cittadelle, su cui sono stati costruiti sette monasteri alcune centinaia di anni fa. Simili pilastri di arenaria possono essere visti in molti altri luoghi in tutto il mondo (principalmente in diversi parchi nazionali nello stato americano dello Utah, USA), ma il gruppo Meteora differisce in quanto queste pietre sono utilizzate come fondamenta di strutture religiose. Ci sono alcune somiglianze con il sito del patrimonio mondiale di Göreme in Turchia, ma qui le strutture sono coniche e composte da lava vulcanica e tufo.

I monaci dovevano trascinare pietre e altri materiali da costruzione sulle loro spalle a volte anziane su queste rocce per costruire un monastero. A volte dovevano essere sollevati proprio ai piedi di scogliere a strapiombo. Siccome i monaci dovevano difendersi da briganti e briganti che spesso attaccavano, non potevano costruire una scala normale nemmeno per loro comodità. La cintura di corda speciale, e talvolta collegata da semplici vestiti monastici, sono state utilizzate scale.

Con le guide turistiche private registrate sul nostro sito Web, puoi trovare itinerari per escursioni di uno o più giorni da Atene e da altre grandi città della Grecia, che includono visite ai monasteri di Meteora.

Preparati che a volte dovrai salire gradini molto ripidi per raggiungere l'ingresso di questo o quel monastero unico. Inoltre, devi essere vestito in modo appropriato per l'occasione. Gli uomini non devono indossare pantaloncini corti e le donne possono indossare solo gonne lunghe e spalle scoperte (si può anche noleggiare uno scialle). Ecco perché in tutte le abbazie le donne sono invitate a indossare una gonna lunga, noleggiata o acquistata come souvenir, prima di entrare. Saranno utili anche buone scarpe da passeggio con suole antiscivolo. Non è sufficiente che le donne coprano solo le ginocchia, quindi niente pantaloni o pantaloncini. Gli uomini dovrebbero indossare una maglietta o una camicia a maniche lunghe. Per favore, non dimenticare che i monasteri sono luoghi di sacro culto religioso, quindi sii rispettoso e comportati correttamente nei confronti dei suoi ministri.

Orari e giorni della settimana in cui i santuari sono aperti ai visitatori: dal 1 aprile al 31 ottobre - i monasteri sono chiusi il lunedì per le funzioni. L'orario di visita negli altri giorni è dalle 09.00 alle 13.30 e poi dopo la siesta monastica dalle 15.30 alle 17.30, la domenica dalle 9.30 alle 13.30 e poi dalle 15.30 alle 17.30. Dal 1 novembre al 31 marzo, cioè in inverno, i monasteri sono chiusi il lunedì e il periodo di visita è leggermente spostato a causa delle brevi ore diurne dalle 09.30 alle 13.00 e di nuovo dalle 15.00 alle 17.00.

DISPONIBILITÀ

Per quanto riguarda la portata dei santuari, non dovresti preoccuparti: anche i turisti anziani possono padroneggiare le scale, ad esempio il Monastero della Santissima Trinità o la Grande Meteora, dove sono meno accessibili (devono superare più di 300 gradini). Il Monastero di St. Rousanou , il Monastero di St. Varlaam e il St. Nicholas Anapausas hanno una media di 140 gradini. Alcuni monasteri, oltre alle scale, necessitano di una salita lungo sentieri ben pavimentati e non scivolosi con ringhiere.

Ovunque nell'area di Meteor, troverai autostrade che serpeggiano attorno a uno splendido paesaggio con viste incantevoli e piattaforme di osservazione. Non perdere l'opportunità di scattare una foto straordinaria e di successo del monastero da uno di essi, o anche da più monasteri contemporaneamente, se sei fortunato con l'angolazione. Nel frattempo, un record - il fotografo è riuscito a catturare 4 monasteri contemporaneamente in 1 foto - fortuna rara e occhio attento! Venendo qui, puoi passare rapidamente e senza problemi da un monastero all'altro in pochi minuti. Ognuno di essi ha il proprio parcheggio, solitamente gratuito, così come alcuni dei punti panoramici, il che significa che muoversi in questo museo architettonico e religioso all'aperto è abbastanza facile.

Tieni presente che c'è sempre un monastero durante la settimana, chiuso al pubblico a metà settimana. Pertanto, ascolta i suggerimenti delle guide turistiche private in questa regione: sicuramente conoscono a memoria il programma. Non è necessario acquistare i biglietti in anticipo (a meno che non si viaggi in autobus come parte di un gruppo di 50 turisti).

Sorprendentemente, questi 6 monasteri sono ancora luoghi di pellegrinaggio attivi, e sebbene i parcheggi e le scale abbiano da tempo sostituito i cestini e le corde utilizzate nella costruzione di questi templi celesti, visitare Meteora è come un gigantesco salto indietro nel tempo, nel passato .

 Inizia visitando i monasteri sacri Monastero di Great Meteoron e Monastero di San Varlaam all'alba.

 Monastero di Great Meteoron a Meteora, Grecia

Salta San Nicola (il primo monastero che incontri lungo la strada), supera il monastero per poco più di 100 metri e parcheggia l'auto a lato della strada. Qui il sentiero inizia a salire verso la Grande Meteora e il Monastero di San Varlaam (cercare una piccola panca di legno anonima senza segni). L'escursione al Monastero di Great Meteoron durerà circa 45 minuti e sarà per lo più sul lato ombreggiato durante queste ore mattutine, ma il percorso è accidentato e in salita. A circa 3/4 del percorso raggiungerai un bivio: prendi il sentiero a sinistra per proseguire verso il Great Meteoron. 

Il Santo Monastero della Grande Meteora è il più grande e antico monastero rimasto a Meteora, fondato nel XIV secolo da Sant'Atanasio il Meteorite. Il monastero ha una galleria e la chiesa principale, ma prenditi il tuo tempo e trascorri del tempo ad ammirare la vista mozzafiato di Kalambaka dalla piattaforma di osservazione dal suo recinto.

 

Passeggia per il Great Meteoron e poi cammina per pochi passi verso un altro monastero vicino: St. Varlaam, che si trova accanto al fratello maggiore. Fondato anche nel XIV secolo, il Monastero di S. Varlaam è il secondo più grande di Meteora ed è considerato il custode del dito di S. Giovanni e della scapola di S. Andrea. Puoi facilmente trascorrere 30-40 minuti girovagando per ogni monastero e guardando le cappelle, i cortili, le cantine e i negozi del monastero per souvenir carini e prelibatezze monastiche come il miele. Se hai ancora un po' di potere, dai un'occhiata alla Grotta del Drago situata a sud, sotto il monastero. Se ti sposti un po' più a est, puoi incontrare le rovine di Kelarakia aperte di recente. La cella di San Paolo Apostolo può presumibilmente essere riconosciuta con Kelarakia.

E alla fine del percorso, non dimenticare di salire sul ponte di osservazione di un qualsiasi monastero e alzare la testa o guardarti intorno! E ascolta il suono del vento e senti la pace: sei dietro le nuvole!

Leggi il nostro precedente articolo  Istanbul - familiare e sconosciuta allo stesso tempo 

Leggi il nostro prossimo articolo Lisbona: la perla d'Europa

Commenti (0)
You
Please, login or register to leave a comment
Email sbagliata
Password errata
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Nome errato!
Cognome errato!
Email errata
Password errata!
You have to accept the terms of use!
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Email errata
You have to accept the terms of use!
hai perso la tua password? Inserisci la tua e-mail. Riceverai un link per creare una nuova password! (Controllare la casella SPAM nel caso...)
Messaggio di errore qui!
CAPTCHA non valido!
chiudere