Categorie

Esplora la fauna endemica dell'isola del Madagascar!

Il Madagascar rappresenta il quarto territorio isolato più grande al mondo con natura endemica. Il viaggio verso quest'isola è una grande esperienza grazie alla fauna sconosciuta, incontaminata ed eccezionale. Il Madagascar è la seconda nazione insulare più grande del mondo e una parte affascinante del continente africano. Tuttavia, a differenza degli abitanti di altre nazioni dell'Africa continentale, la maggior parte dei malgasci, gli abitanti originari del Madagascar, sono arrivati dal sud-est asiatico, in particolare dalle isole indonesiane, qualche migliaio di anni fa. Quindi, concludiamo che si tratta di un paese africano. L'Africa è un continente piuttosto vario! Sul nostro servizio web puoi trovare molte guide turistiche locali dell'isola che conoscono i migliori itinerari e la flora e la fauna di questa terra unica, le guide turistiche locali sono molto istruite e parlano molte lingue europee. Una visita guidata privata locale è l'opzione migliore per esplorare l'isola!

Il viaggio in Madagascar

Il Madagascar è un punto caldo molto interessante per la diversità biologica e oltre l'80% delle sue specie vegetali e animali si trova solo su questa enorme isola. Nonostante le sue dimensioni come la quarta isola più grande del mondo, la biodiversità è molto ampia e il paesaggio assolutamente unico. Tutto ciò che cresce solo in un'area è chiamato endemico. I lemuri a rischio critico sono una di queste specie, infatti, possono vivere solo in una certa area forestale con bambù velenoso per noi umani. Non può cambiare habitat da solo, anche se probabilmente gli piacerebbe quando i taglialegna li circondano, e nonostante ciò, possono saltare molti metri in aria da bambù gigante a nuovo bambù tutto il giorno. Non è solo un po' più agile del panda che si nutre anche di bambù, che dalla dieta verde riceve appena l'energia sufficiente per spostarsi "dal divano al letto e ritorno la mattina dopo" e con la voglia di procreare al massimo una volta all'anno anno, credo di più nel lemure, che è a tutta velocità. Entrambe le specie animali devono quindi essere preservate. Con un efficace programma di aiuto, la popolazione del lemure incredibilmente attivo e capace è aumentata a poche centinaia, l'ultima cifra era di oltre 400, quindi c'è speranza! Il lemure catta, Lemur catta, è una semi-scimmia della famiglia dei veri lemuri. La specie è l'unica del genere Lemur. È lungo 39-46 cm con una coda di 56-62 cm e pesa 2,5-3,5 kg. Vive in media 16 -19 anni. Il lemure dalla coda ad anelli vive esclusivamente in Madagascar. È grigio con strisce nere sulla coda.

Puoi aspettarti temperature superiori a 20 gradi tutto l'anno in Madagascar. Il clima in Madagascar è generalmente equatoriale, piacevolmente soleggiato e caldo tutto l'anno. L'estate è settembre-aprile, l'inverno è maggio e agosto e la stagione senz'acqua è da maggio a settembre. I tifoni si verificano da gennaio a metà febbraio.

Cosa provare durante il viaggio in Madagascar?

Ci sono molti posti incredibili da esplorare durante il tuo viaggio attraverso il Madagascar. Ne abbiamo selezionati alcuni che sono assolutamente da vedere se altrimenti hai tempo.

Analamazoatra, la riserva speciale

Il viaggio in Madagascar offre una serie di riserve naturali molto diverse. Situata a circa 90 miglia a est della capitale Antananarivo, troviamo la Riserva Speciale Analamazoatra (che fa parte del Parco Nazionale Adasibe-Mantadia), un'attrazione che tutti gli amanti della natura non devono perdere. La riserva ospita il bellissimo ed eccezionalmente raro lemure, il più grande lemure sopravvissuto al mondo, insieme a una miriade di altri lemuri, rettili, uccelli e piccoli mammiferi. Le dimensioni compatte della riserva ne facilitano l'esplorazione a piedi lungo una serie di sentieri che richiedono tra le 2 e le 6 ore per essere completati.

Ambohimanga

La collina di Ambohimanga è un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO scoperto nell'area di Antananarivo nel nord del Madagascar. Probabilmente è una tappa obbligata del viaggio in Madagascar Il crinale di Ambohimanga era una città monarchica e un luogo di sepoltura e successivamente un palazzo estivo per la maestà malgascia. La città era protetta da un'enorme barricata di roccia e 14 porte esterne, la più estesa delle quali conteneva un enorme disco di pietra di oltre 60 piedi di raggio e necessitava di meno di 20 uomini potenti per spingerlo in posizione. Puoi esplorare il luogo al tuo ritmo o con l'aiuto di una guida turistica locale che sarà in grado di spiegare molti dettagli che difficilmente troverai se visiti Ambohimanga Hil da solo. I punti salienti consistono in due palazzi, la fossa dei tori sacrificali, quattro cripte monarchiche, 2 vasche sacre e l'enorme cancello principale.

Il viaggio in Madagascar comprende anche deliziose spiagge come La Corniche

Mahajanga in Madagascar è tutta incentrata sulla pittoresca La Corniche. La bellissima passeggiata lungo la spiaggia è piena di palme e invitante street food. Fare una passeggiata all'ombra delle palme la sera è considerata tra le cose migliori da fare in Madagascar. Goditi il calore del sole e senti la freschezza della brezza marina che tocca la tua pelle mentre assaggi le prelibatezze locali dai numerosi food truck. Questa è una delle cose più incredibili da fare in Madagascar.

Parco Nazionale della Montagna d'Ambra

L'Amber Mountain National Park si trova all'estremità settentrionale dell'isola del Madagascar, a circa 20 miglia a sud della città di Diego Suarez. Il parco copre una vasta area di oltre 18.500 acri, parti dei quali raggiungono un'altitudine di quasi 5.000 piedi, comprese foreste montane, foreste pluviali, cascate, laghi vulcanici e un'abbondanza di fauna selvatica unica. Puoi esplorare il parco a tuo piacimento con un tour privato guidato locale o con l'aiuto di una guida turistica locale che ti condurrà a vedere i punti salienti che includono tre bellissime cascate. Il parco è noto per la sua straordinaria biodiversità e ci si può aspettare di vedere varie specie di lemuri, camaleonti e gechi, nonché un'ampia varietà di uccelli e piccoli mammiferi.

Viale Baobab

Vicino alla città di pescatori di Morondava, sulla costa occidentale del Madagascar, puoi calpestare un affascinante viale di antichi baobab, tutto ciò che rimane di quella che un tempo doveva essere una maestosa foresta di questi giganti originari. Gli alberi di baobab sono una meraviglia della natura e possono essere utilizzati per l'acqua durante la siccità. Forniscono giovani foglie commestibili sia per insalate che frutti commestibili che contengono una polpa acida nutriente che viene utilizzata in varie bevande e cibi in tutta l'Africa. Si ritiene che alcuni degli alberi maestosi e completamente diversi che compongono il famoso Viale dei Baobab abbiano fino a 700 anni e molti abbiano un diametro fino a 20 piedi. Prova a pianificare la tua visita per il tramonto, quando lo scenario ultraterreno è al suo meglio.

Tsingy

Questo parco vicino alla costa occidentale (noto per le sue frastagliate scogliere calcaree) non è un luogo facile da visitare. Ci vuole un'intera giornata con un fuoristrada su un terreno molto accidentato per arrivarci. È molto lontano dalla civiltà, con pochi turisti. Il lato positivo? È uno dei posti più incredibili della campagna. L'acqua e il vento hanno passato secoli a modellare il calcare in cime frastagliate che sembrano una serie di coltelli senza fine; per spostarsi, utilizzare ponti tibetani, scale e cavi fissi. L'area è anche ricca di avvallamenti e le persone spesso combinano un viaggio qui con un lento giro in barca sul fiume Tsiribihina.

Parco Nazionale dell'Isalo

Situata nella parte centro-meridionale del paese e dotata di diversi sentieri sconnessi (ricordati di portare acqua e cappello, in quanto sei esposto a un'escursione impegnativa con il caldo torrido); scogliere, burroni, gole e burroni; e una ricca fauna selvatica. Questo parco simile a Westworld è assolutamente unico. Ci sono tre cascate dove puoi fare una vera e propria doccia dopo le tue escursioni e una varietà di lemuri (si avvicinano molto perché non hanno paura degli umani, quindi fai attenzione al cibo!). Devi assumere una guida turistica locale (sono all'ingresso del parco e puoi negoziare il costo e altre condizioni).

Introduzione al viaggio in Madagascar, spiaggia di Sainte Marie

Ile Sainte Marie è una tappa obbligata del viaggio in Madagascar. Mentre tutti si dirigono a Nosy Are per trovare le migliori spiagge e i resort più elaborati, se vuoi qualcosa di un po' più locale, economico e rilassato, dai un'occhiata a Île Sainte Marie al largo della costa orientale. Questa ex capitale dei pirati (la nave del capitano Kidd affondò nelle vicinanze) è un'isola fresca piena di piccole insenature, un cimitero di pirati, deliziosi frutti di mare e un'atmosfera rilassata in stile caraibico. Le spiagge non sono belle come Nosy Be, ma c'è una bellissima e incontaminata spiaggia di sabbia bianca a sud dell'isola proprio vicino all'aeroporto che poche persone visitano. Questa è anche la parte migliore del paese per l'osservazione delle balene. Quando arrivi qui, devi volare. La barca lenta è quasi sempre in ritardo e non si avvicina neanche lontanamente a una grande città sulla terraferma. Oltre 7200 megattere migrano dall'Antartide al Madagascar per accoppiarsi tra giugno e novembre.

Visita la fattoria dei coccodrilli ad Antananarivo, in Madagascar

Questa è una delle specialità più impressionanti da fare in Madagascar. Una piccola gemma sorprendente ad Antananarivo, Croc Farm è uno dei parchi più visti del Madagascar. Oltre ai giganti anfibi, puoi anche avvistare lemuri, camaleonti e tucani. Il parco privato alleva coccodrilli e vende prodotti realizzati con pelle di coccodrillo. Se pensi di poter mangiare cibi bizzarri, provare l'hamburger di carne di coccodrillo potrebbe essere una delle cose più pazze da fare in Madagascar.

Tzimbazaza, zoo, facile grande esperienza durante il viaggio in Madagascar

Se stai visitando il Madagascar di sfuggita e non hai tempo di addentrarti nella foresta per vedere i numerosi parchi e riserve nazionali del paese, puoi comunque avere un assaggio della magnifica flora e fauna dell'isola visitando i giardini botanici e zoologici di Tzimbazaza nella capitale, Antananarivo Il percorso attraverso i giardini include esempi dei diversi tipi di abitazioni tradizionali utilizzate dai diversi gruppi etnici che vivono sull'isola, e lungo il percorso è possibile vedere lemuri in gabbia e liberi, oltre a vari tipi di altri animali e piante autoctone dell'isola.

Zebù pazzo

Lo "zebù pazzo" è la scoperta più incredibile nella polverosa Belo, probabilmente in tutto il Madagascar. I piatti sembrano provenire da un ristorante stellato Michelin (lo chef si è formato in cucine prestigiose in Madagascar e in Europa) con creazioni squisite come stinchi di zebù fritti, medaglioni di gamberi o filetto di dentice con arachidi, risotto e salsa di cocco, il tutto presentato magnificamente.

Faro di Cap Mine

Gli amanti del faro troveranno il faro di Cap Miné (noto anche come faro di Cap Andranomody) situato a ca. 10 miglia a nord della città di Diego Suarez, nel nord del Madagascar. Il faro risale al 1895 quando fu costruita una semplice torre metallica su una base di pietra per avvertire i marinai della pericolosa costa. Nel corso del tempo, la torre originale è stata sostituita da una torre esagonale in mattoni di 45 piedi che è possibile visitare oggi. Il guardiano del faro vive sul posto e si diverte a portare i visitatori sulla piattaforma panoramica in cima al faro e a spiegare tutti i dettagli tecnici. Mentre sei lì, puoi anche vedere alcuni vecchi cannoni e i resti di un forte difensivo abbandonato.

Foresta di Kirindi

Situata nel Madagascar occidentale a circa 30 miglia a nord-est di Morondava, la foresta di Kirindi (alias Kirindi Private Reserve) è un parco privato che occupa l'area che un tempo era un sito di disboscamento sostenibile. Puoi esplorare il parco seguendo due trekking che ti danno la possibilità di avvistare varie specie di lemuri e il fantastico gerbillo gigante (sì, che salta su due zampe come un canguro) che si trova solo nella foresta di Kirindi. Oltre ad ammirare la fauna selvatica unica, puoi anche provare a identificare tre specie di baobab e molti altri esempi di flora autoctona malgascia. Puoi trascorrere una notte o due nel rustico Ecolodge o piantare una tenda sotto il baldacchino della foresta.

3 baie (le tre baie)

Sebbene il Madagascar sia dotato di dozzine di golfi e baie, Three Bays si riferisce a Dune Bay, Pigeon's Bay e Sakalava Bay, tutte situate all'estremità settentrionale dell'isola vicino alla città di Diego Suarez. Singolarmente, le baie blu ospitano uno straordinario tratto di costa e le 3 baie sono una famosa meta turistica. Ci sono diverse visite guidate locali che ti portano alle tre baie in 4×4 con guide turistiche private locali del Madagascar ed è facile ricercarle tutte e 3 a piedi lungo un sentiero sul mare che corre vicino alla costa. Puoi aspettarti panorami fantastici, molti uccelli che cantano e condizioni ideali per il windsurf e il kitesurf nella baia di Sakalava.

Il cimitero dei pirati

Il cimitero dei pirati è l'ultima dimora di alcuni famigerati pirati del XVII secolo che terrorizzarono l'affollata rotta commerciale dell'India orientale per circa 100 anni. Situato sulla piccola isola di Ile-Sainte Marie, situata al largo della costa orientale del Madagascar, il cimitero attira molti visitatori che vengono a godersi le bellissime spiagge e le eccellenti opportunità di immersione. Ho pensato che durante i secoli XVII e XVIII vissero sull'isola più di mille pirati e innumerevoli sono le leggende di tesori nascosti e galeoni affondati. Il modo migliore per esplorare l'isola stretta e lunga è iniziare a piedi, in bicicletta o in scooter; Dopo aver visitato il cimitero dei pirati, puoi noleggiare una barca per esaminare la splendida costa e vedere alcune delle famigerate baie di sbarco dei pirati.

Marche Artisanale de La Digue (mercato dell'artigianato)

Il mercato dell'artigianato di La Digue si trova a breve distanza dal centro di Antananarivo (sulla strada per l'aeroporto), il luogo ideale per acquistare alcuni autentici souvenir malgasci da portare a casa. Puoi scansionare centinaia di bancarelle a tuo piacimento per trovare cesti di artigianato locale, articoli in pelle, ricami e tessuti. I punti salienti del grande mercato all'aperto includono maschere splendidamente scolpite e sculture in legno.

Lemuri del Madagascar

I lemuri del Madagascar sono endemici. Ciò significa che possono essere trovati allo stato selvatico solo in un unico posto al mondo, vale a dire in Madagascar. Infatti, gran parte della ricca fauna e flora del Madagascar è endemica dell'isola. Questo perché l'isola è isolata nell'Oceano Indiano e quindi forma il proprio ecosistema indipendente. Questo è esattamente il motivo per cui il termine descrittivo "isola paradisiaca" è così completo. Il Madagascar è davvero paradisiaco, sia nel senso di "fantastico" che nel senso di "incontaminato".

Re Giuliano famoso in tutto il mondo

I lemuri sono animali emozionanti con uno status molto speciale per il turismo in Madagascar. Sono conosciuti e famosi in tutto il mondo. Lo sono da quando Dreamworks ha pubblicato il film d'animazione "Madagascar" nel 2005 e King Julian e la sua famiglia hanno conquistato il mondo.

La grande famiglia di lemuri del Madagascar

Se hai intenzione di viaggiare in Madagascar, incontrare alcuni degli affascinanti residenti dell'isola dalla coda lunga fa parte della gamma di esperienze. La famiglia dei lemuri è grande e contiene molti membri diversi, molte specie. Le diverse specie di lemuri hanno naturalmente una serie di tratti caratteristici in comune e una serie di caratteristiche interessanti che le distinguono. Ci sono lemuri che sono svegli durante il giorno e lemuri che sono svegli di notte. Ci sono lemuri comuni, lemuri non così comuni e poi ci sono anche lemuri estremamente rari. Ci sono lemuri di diverse dimensioni e diversi colori. Continua a leggere qui e scopri di più sulle numerose specie di lemuri del Madagascar.

I lemuri sono semiscimmie con teste di gatto

I lemuri sono un gruppo insolitamente grande e vario di scimmie proboscide. Il tipico lemure ha una lunga coda. Assomiglia a una scimmia con una faccia da gatto con orecchie prominenti. E poi ha zampe con dita delle mani e dei piedi che sono mobili e adatte per tenere e afferrare le cose. Molti lemuri hanno una pelliccia poco appariscente color topo o grigio topo, che li fa mimetizzare con l'ambiente circostante delle foreste ombrose in cui vivono. I lemuri non hanno bisogno di forti marcatori di colore perché lasciano scie olfattive per contrassegnare i loro territori e segnalare l'un l'altro quando sono pronti per l'accoppiamento. Il Madagascar ospita 9 sottospecie di lemuri comuni, 5 lemuri sifaka e 6 lemuri notturni.

Lemuri comuni

1. Il lemure dalla coda ad anelli

Questi lemuri sociali trovano il loro cibo a terra in gruppi. In gruppi di 13-15 lemuri, cercano frutti, fiori, foglie e altri tipi di vegetazione nelle foreste secche di latifoglie. Sono alti tra 95 e 110 cm e i lemuri dalla coda ad anelli pesano 2,3-3,5 chili. Incontri, ad esempio, questo lemure nella riserva d'Anja.

2. Il lemure dal collare bianco e nero

Questo lemure ha un comportamento sociale un po' particolare e complesso. Troverai maschi e femmine che vivono in territori separati e li troverai anche che vivono in gruppi misti. Sono alti 110-120 cm e pesano 3,1-3,6 kg. Sono particolarmente diffusi nei parchi della zona di Andasibe.

3. Il lemure dal collare rosso

Come gli altri lemuri dal collare, il lemure dal collare rosso si nutre principalmente di frutta. È decisamente rumoroso e talvolta pende sulle zampe posteriori mentre scherza allegramente su un frutto. Sono alti 100-120 cm e pesano 3,3-3,6 kg. Incontri questi lemuri solo nelle foreste pluviali basse della penisola di Masoala.

4. Lemure desmeridi

Puoi facilmente riconoscere questo lemure dai penetranti occhi arancioni e dal "bavaglino" fortemente marcato. I lemuri Desmerdyr vivono insieme in coppia con la loro prole. Tendono ad essere un po' più timidi rispetto al resto delle tipiche specie di lemuri. Tuttavia, puoi individuarli senza troppi problemi nel Parco Nazionale Ankarafantsika. Sono alti 75-80 cm e pesano 1,1-1,6 kg.

5. Il lemure incoronato

I lemuri coronati maschio e femmina hanno diversi modelli e sfumature di colore. Vivono nelle foreste decidue secche e nelle foreste pluviali del nord del Madagascar. Sono alti 75-85 cm e pesano 1,1-1,3 kg. I gruppi permanenti soggiornano nella riserva naturale Spéciale Ankarana.

6. Il comune lemure bruno

Il comune lemure bruno vive in gruppi di 3-12. Sono attivi durante il giorno ma sono anche parzialmente attivi di notte durante la stagione secca. Sono alti 100 cm e pesano 2-3 kg. Li incontri spesso nei parchi della zona di Andasibe.

7. Il lemure nero

I maschi sono di colore marrone scuro o nero, mentre le femmine variano dal marrone dorato al castano con orecchie bianche sgargianti e ciuffi sulle guance. Sono alti 90-110 cm e pesano 2-2,9 kg. Sono facili da individuare nella riserva naturale Intégrale de Lokobe.

8. Il lemure dipinto di rosso

Questi lemuri si distinguono per la pelle dal ventre rossastro. Puoi distinguere i maschi dalle femmine dalle "lacrime" bianche della pelle nuda dei maschi appena sotto gli occhi. sono alti 78-93 cm e pesano 1,6-2,4 kg. Sono diffusi nel Parco Nazionale di Ranomafana, soprattutto da maggio a giugno.

9. Il piccolo lemure di bambù grigio orientale

I più comuni dei cosiddetti lemuri di bambù sono anche chiamati lemure grigio e lemure di Mahajanga. È un piccolo pino ampiamente distribuito in tutta la foresta pluviale orientale nel Parco Nazionale di Ranomafana e nei parchi della zona di Andasibe. Sono alti 56-70 cm e pesano 0,7-1 kg.

Sifaka e lemuri indri

10. Sifaka di Verreaux

Una bellissima specie di lemure nota per i suoi movimenti aggraziati negli spazi aperti delle foreste. Salta lateralmente sulle sue forti zampe posteriori. La specie vive esclusivamente nelle foreste secche della parte meridionale del Madagascar. Si può sperimentare, ad esempio, nel parco nazionale I'Isalo. Sono alti 90-110 cm e pesano 3-3,5 kg.

11. Sifaka di Coquerel

Questi attraenti lemuri sifaka amano viaggiare insieme in gruppo. Vivono nelle foreste secche nella parte nord-occidentale del Madagascar, ad esempio nel parco nazionale d'Ankarafantsika. Sono alti 93-110 cm e pesano 3,7-4,3 kg.

12. Diadema con Sifaka

Senza dubbio la più bella di tutte le specie di lemuri. Vive nelle zone costiere orientali ma è più facilmente e meglio sperimentato nei parchi della zona di Andasibe. È alto 94-105 cm e pesa 6-8,5 kg.

13. Sifaka di Decken

Il Sifaka di Decken è un piccolo lemure sconosciuto. È in parte segreto, si dice perché protetto da un forte locale detto 'fady', che significa tabù. A volte vive nei villaggi del Madagascar occidentale, ma è meglio sperimentarlo nel Parco Nazionale Tsingy de Bemaraha. Sono alti 92-110 cm e pesano 3-4,5 kg.

14. Indri il lemure

Il lemure Indri è anche conosciuto con il nome di Babakoto. L'Indrien è il più grande di tutti i lemuri e quello con la voce più forte. Può percorrere 3 km attraverso i boschi. Può saltare fino a 10 metri tra i tronchi degli alberi. Si muovono nelle foreste in gruppi familiari da due a sei lemuri alla ricerca di cibo, principalmente foglie. Hanno la migliore esperienza nei parchi della zona di Andasibe. L'interno è alto 69-77 cm e pesa 6-9,5 kg.

I lemuri notturni: il comune e il raro

15. Il lemure topo grigio

Il lemure topo mangia frutta, fiori, insetti e altri piccoli animali. Viene persino mangiato dai barbagianni. Di solito vive nei rami più bassi degli alberi, dove è molto attivo. Si allontana rapidamente dalla luce della torcia se viene rilevato. Tuttavia, è comune e può quindi essere ancora facilmente individuato in un numero di foreste diverse. È piccolo, alto 25-28 cm e pesa solo 58-67 grammi.

16. Aye-Aye lemure

Con la sua pelliccia simile a un orso, gli occhi arancioni brillanti e le orecchie da pipistrello coriacee e le lunghe dita uncinate, il lemure Aye-Aye ha un aspetto un po' strano, motivo per cui è anche associato a molte superstizioni in Madagascar. Il dito medio su ciascuna zampa è più lungo degli altri. È usato per raschiare e rastrellare larve di insetti e simili dalla corteccia ecc. Questo lemure è difficile da individuare, ma è diffuso nelle foreste pluviali e nelle foreste secche della maggior parte dell'isola. È alto 74-90 cm e pesa 2,5-2,6 kg.

17. Il lemure donnola sportivo

Questi lemuri hanno una pelliccia densa e lanosa e di notte spesso restano per ore sullo stesso albero a sgranocchiare le foglie. I maschi sono solitari e altamente territoriali, mentre le femmine stanno con la loro prole. Abitano le foreste pluviali del Madagascar orientale e centrale. È alto 30-35 cm e pesa 0,5-1 kg.

18. Lemure sportivo Milne-Edwards

Questo lemure ha zampe lunghe e forti che gli consentono di saltare da un albero all'altro. La lunga coda assicura equilibrio e direzione. Dormono durante il giorno nei buchi degli alberi ed escono dopo il tramonto per trovare cibo. La specie vive nelle foreste secche a ovest e nord-ovest del Madagascar. Sono spesso visti nel Parco Nazionale d'Ankarafantsika. Sono alti 54-58 cm e pesano 1 kg.

19. Avahi occidentale

I lemuri Avahi hanno una pelliccia densa e lanosa e sono anche chiamati "il lemure lanoso". Si nutrono di foglie e germogli di vario genere, e le famiglie trovano riparo durante il giorno, rannicchiate tra le fitte chiome della foresta. Questi lemuri vivono solo nelle foreste secche del Madagascar occidentale e nordoccidentale. Sono spesso visti di notte nel Parco Nazionale Ankarafantsika. Sono alti 59-68 cm e pesano 0,9-1,3 kg.

20. Lemure topo pigmeo

A causa delle sue dimensioni poco appariscenti e della sua abitudine di essere attivo solo di notte, questo lemure è scomparso alla vista per oltre 100 anni. Nel 1993 è stato riscoperto. È stato avvistato nella foresta del Parco Nazionale Tsingy de Bemaraha, ma non si sa quasi nulla della sua storia o del suo stato, se è in pericolo o se sono in arrivo nuove colonie. È minuscolo e misura solo 12-13 cm e pesa 43-55 grammi.

Ovunque tu vada alla ricerca di un miracolo su questa bellissima e unica isola, in ogni caso, devi seguire le principali regole di comunicazione con la fauna selvatica: non dare da mangiare agli animali selvatici, non disturbarli, comportarti con calma e attenzione e cercare di mantenerlo fragile equilibrio naturale che aiuterà queste specie endemiche a continuare a sopravvivere, riprodursi e deliziare noi turisti con un aspetto così affascinante e divertente!

 

Leggi il nostro precedente articolo Antica Konya e dervisci rotanti in Turchia

Leggi il nostro prossimo articolo 12 consigli pratici per guide turistiche private locali

Commenti (0)
You
Please, login or register to leave a comment
Email sbagliata
Password errata
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Nome errato!
Cognome errato!
Email errata
Password errata!
You have to accept the terms of use!
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Email errata
You have to accept the terms of use!
hai perso la tua password? Inserisci la tua e-mail. Riceverai un link per creare una nuova password! (Controllare la casella SPAM nel caso...)
Messaggio di errore qui!
CAPTCHA non valido!
chiudere