Categorie

La città con gli OCCHI!

La casa dove ho affittato un appartamento durante la mia visita alla città di Sibiu in Romania era bella, comoda e non molto vecchia, aveva le pareti in stucco un po' malandate, che sono solite in questi luoghi, finestre abbastanza grandi che si affacciano sul lato soleggiato, solo il il tetto spiovente di tegole era insolito perché aveva ..... gli occhi! Sì, sì, erano occhi veri con le palpebre, pesanti, semichiuse e semiassonnate, più asiatiche che europee.

Questi occhi grandi e sporgenti, con tutta la loro sonnolenza, osservavano attentamente tutti i passanti, e anche gli abitanti di casa nostra…mi fissavano!!! Quando viaggi per una terra mistica e piena di segreti (creati principalmente da scrittori e registi) come in terra di Transilvania, patria del Conte Dracula e dei vampiri, la presenza degli occhi sul tetto ti mette sempre in allerta. Il giorno dopo il mio arrivo, la mia guida turistica locale, che ho contattato il giorno prima per condurre un tour della città di Sibiu, mi ha spiegato il significato e ha raccontato una storia lunga e molto interessante di questi “occhi sui tetti”, una storia che voglio condividere qui con voi!

La città di Sibiu risale al 12° secolo, nel 14° secolo divenne un importante centro commerciale dell'Austria-Ungheria. La città, suddivisa in Alta e Bassa, ha molte attrazioni storiche, come La Torre del Consiglio (Turnul Sfatului), l'affascinante Piazza Grande (Piața Mare) e la Piazza Piccola (Piața Mică), il Museo Etnografico (Muzeul Astra ), il Museo Nazionale d'Arte di Brukenthal (Muzeul Național Brukenthal), la Chiesa cattolica romana della Santissima Trinità (Biserica Romano-Catolică Sfânta Treime), la Cattedrale luterana (Biserica Evanghelică din Sibiu) e la Cattedrale ortodossa della Santissima Trinità (Catedrala Sfânta Treime din Sibiu), una sinagoga.

Ma c'è qualcosa di molto insolito in questa città che può essere trovato solo qui, in questa città unica della Transilvania: l'insolito qui è che i tetti di alcune case hanno GLI OCCHI! Si tratta infatti solo di lucernari sui tetti di tegole di casette private sparse per tutta la città, principalmente nella sua parte Alta. Questi occhi hanno dato fama a questo luogo, dandogli nomi come “Città con gli occhi” o “Città dove le case non dormono”. Tutti questi occhi sono diversi e differiscono per forma, dimensione, strabismo ed età (siamo onesti, non parliamo di donne).

Alcuni di loro sono rotondi, altri sono più allungati, in rumeno sono chiamati Ochii Sibiulu.

Non si sa esattamente quando le case di Città Alta, o meglio, i loro tetti, possedessero gli occhi, ma alcuni hanno più di 5 secoli, anche se molte case sono apparse nel XX secolo. Molto probabilmente li inventò uno dei mercanti locali, e in seguito la sua innovazione si diffuse alla periferia di Sibiu. Ora è un noto elemento dello stile barocco medievale. Ci sono un numero enorme di leggende diverse sulle ragioni e gli scopi dell'apparizione di queste finestre oculari, le leggende più cospirative raccontano che queste finestre sono state create per guardare i passanti, dando a questi ultimi la sensazione di essere osservati e, di conseguenza , costringendoli a comportarsi come cittadini rispettabili. Ma il vero scopo di queste finestre è molto banale : è un sistema molto comodo e semplice per la ventilazione degli attici delle case! Molti mercanti tenevano scorte di cibo, cereali, carne, formaggi, cereali e così via nelle soffitte, quindi era semplicemente necessaria la ventilazione di questi locali sotto il tetto, soprattutto in estate. A tal fine, nei tetti sono state ricavate piccole finestrelle strette, che consentono il passaggio dell'aria e creando un certo microclima nella soffitta, e solo in seguito i cittadini hanno notato che queste finestre hanno iniziato a somigliare più a occhi che a semplici fori di ventilazione.

Molti scrittori di fama mondiale hanno menzionato il fenomeno degli occhi che guardano l'uomo comune da ogni parte nei loro romanzi: George Orwell ha un tale passaggio nel suo romanzo utopico di fama mondiale "1984", quando ha detto che "Il Grande Fratello ti sta guardando tutti i tempo da ogni parte e nulla ti appartiene personalmente, tranne pochi centimetri della tua stessa pelle”. Nietzsche diceva che “quando guardi a lungo dentro una casa, la casa inizia a fissarti”. Tuttavia, come mi ha rassicurato la mia guida turistica privata, non dovremmo preoccuparci, fintanto che la nostra coscienza è a posto, qualsiasi osservazione ravvicinata di te è solo immaginazione e un po' di paranoia.

La maggior parte degli edifici con "occhi" sono ora classificati come Monumenti Storici dell'Architettura, per lo più stilisticamente sono sotto le influenze tedesche e ungheresi, ma molti di loro sono costruiti in puro stile gotico!

Improvvisamente, dopo che la Romania è diventata un paese europeo a tutti gli effetti, liberandosi dell'utopia comunista, queste finestre hanno assunto un nuovo significato non meno importante: sono diventate un simbolo dell'organizzazione pubblica in Romania che combatte la corruzione, che ha colpito tutte le sfere della società rumena al tempo di Nicolae Ceaușescu.

La corruzione in Romania è stata classificata tra i governi più corrotti d'Europa da Transparency International. Dal 2017, l'organizzazione anticorruzione Vă vedem din Sibiu ("Ci vediamo da Sibiu") usa gli occhi nel suo stemma, nella stampa, nelle manifestazioni e nei manifesti come simbolo della sua incessante lotta alla corruzione.

La città di Sibiu è conosciuta non solo per i suoi “occhi”! È stata Capitale Europea della Cultura nel 2007, ha 3 stelle Michelin e nel 2019 ha ricevuto il titolo di Regione Gastronomica Europea per la sua cucina squisita e varia. Nel 2008, la rivista Forbes ha riconosciuto la città di Sibiu tra le 8 città europee ideali per vivere!

Sibiu è una città meravigliosa, molto attraente per i turisti di tutto il mondo, ma tutti coloro che vengono qui non dimentichino che se “i muri hanno le orecchie”, ma “i tetti hanno gli occhi”!!!

 

Leggi il nostro precedente articolo  Marocco, un'escursione da sogno in 4x4

Leggi il nostro prossimo articolo Tour gastronomico dei formaggi in Francia

Commenti (0)
You
Please, login or register to leave a comment
Email sbagliata
Password errata
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Nome errato!
Cognome errato!
Email errata
Password errata!
You have to accept the terms of use!
Sono un turista
Sono una guida turistica
Per favore, prima scegli chi sei!
Email errata
You have to accept the terms of use!
hai perso la tua password? Inserisci la tua e-mail. Riceverai un link per creare una nuova password! (Controllare la casella SPAM nel caso...)
Messaggio di errore qui!
CAPTCHA non valido!
chiudere